La Storia

Nel 1998 Io e mia moglie abbiamo avuto la possibilità con l’aiuto di un caro amico di acquistare il podere di Santa Petronilla. Un piccolo appezzamento di proprietà della curia di Fermo che era in uso ad affitavoli da molti secoli.

I quattro ettari consistevano in una vecchia casa con fienile un uliveto con piante centenarie e del terreno utilizzato per coltivare barbabietole da zucchero e girasoli. Decidemmo di ristrutturare la casa mantenendone le caratteristiche contadine e piantare una vigna di pregiati ceppi di vitigni autoctoni Montepulciano e Sangiovese con del Merlot vitigno internazionale di grande pregio e potenzialità.

Ci vollero tre anni per ristrutturare la casa come volevamo, piantare la vigna spostare e sistemare l’uliveto, ma alla fine la proprietà si rivelò essere un oasi tranquilla e a due passi sia dalla città che dal mare.